...fermarsi ogni tanto sulle rive di questo mare che è la vita a narrare quello che vedo tra le onde...

23 dicembre 2010

Per un Natale... meno Buono

Stiamo arrivando a Natale... luci, musiche, gente che si accalca, confusione e fretta... ma è questo il varo Natale?
Non so voi, ma io non riesco più a stare dietro a questa corsa ed a questa smania di comprare e di regalare. Sento il bisogno di vivere un Natale più vero, di riscoprirne il senso autentico. E quindi, invece di affrettarmi a ricorrere i regali ed a cercare l'ultimo gadget o il nuovo gioco, ho deciso di fare un percorso di spiritualità che mi porti verso lo spirito più autentico del Natale, riscoprendo la bellezza ed il senso della nascita di Gesù nel nostro mondo. Se ci pensiamo bene, infatti, il cuore della festa è proprio questo: ricordare la venuta del Cristo e quindi accoglierlo tra di noi. Se si riesce ad arrivare a ciò, si capisce che tutto il consumismo, le luci, gli addobbi... sono solo un sovrappiù. 
Per esprimere questo ho deciso di dare un piccolo segno: ho smesso di augurare "Buon Natale", ma come espressione per queste feste auguro a tutti di avere un "Santo Natale". Se ai più la cosa passa inosservata, poiché anche gli auguri di questo periodo molti li vivono come un pro-forma, alcuni hanno notato la differenza. E spero proprio che la abbiano capita.
Pertanto, per voi lettori del mio blog, invece di disegnini a tema di babbo natale, musichette, fiocchi di neve e altri ammennicoli, trovate solo un grandissimo ma sincero (dal profondo del cuore) 

AUGURIO DI UN SANTO NATALE