...fermarsi ogni tanto sulle rive di questo mare che è la vita a narrare quello che vedo tra le onde...

10 giugno 2010

Grazie mamma, che non hai abortito

"Una giovane sposa  in stato interessante fu un giorno ricoverata in ospedale per un semplice attacco di appendicite. I medici dovettero applicarle del ghiaccio sulla pancia e alla fine di questi trattamenti le consigliarono di abortire. Le dissero che era quella la soluzione migliore, perché il bambino sarebbe nato sciuramente con qualche infermità. Ma la giovane e coraggiosa sposa decise di non interrompere la gravidanza e il bambino nacque. Quella signora era mia madre e il bambino ero io".
Così si confessa Andrea Bocelli, in un video che trovate anche in fondo al post.
"Sarò di parte ma credo di poter dire che quella scelta fu una scelta giusta e spero questo possa essere di incoraggiamento a quelle madri che qualche volta si trovano in momenti difficili, momenti di vita complicati ma vogliono salvare la vita dei loro bambini. Io vi faccio tanti auguri..."
Questa confessione Andrea la fa in un video girato per una serata organizzata per raccogliere fondi per i bambini di Haiti da Nph-Italia, la propaggine italiana della fondazione Nuestros Pequenos Hermanos (I nostri piccoli fratelli) che si occupa di bambini abbandonati ed in difficoltà,con la quale Bocelli ha da tempo rapporti e che sostiene insieme ad altri artisti.
Una storia del genere colpisce veramente. Il video è stato diffuso da un'organizzazione antiabortista americana, che lo ha sottotitolato e messo su Youtube. Andrea non si esprime sulla vicenda, ma certo, conoscendo la sua religiosità e quello che esprime, possiamo essere certi che sia contento che le sue idee siano venute fuori in maniera così evidente. Sia ben chiaro, io sono profondamente contrario all'aborto in se stesso, ed ho già detto del mio impegno in tal senso, e penso che una storia del genere dovrebbe far riflettere sul valore della vita e sul fatto che tutti hanno diritto a nascere, indipendentemente da quanto si pensi possa essere difficile la loro vita futura. Vi lascio alla visione del video, ed aspetto i vostri commenti al riguardo.