...fermarsi ogni tanto sulle rive di questo mare che è la vita a narrare quello che vedo tra le onde...

12 dicembre 2010

Spray-art: ma è arte?

Di sicuro avete visto sui muri delle città vari graffiti, murales ed altri esempi di spray-art: una forma di decorazione murale realizzata a volte in maniera artistica ed a volte solo per scrivere messaggi, spesso senza avere il consenso del proprietario del muro su cui è realizzata. Qui dove vivo io si realizza ogni anno una manifestazione di spray-art: il comune mette a disposizione degli spazi pubblici dove degli artisti della specialità realizzano le loro opere.
Parlando di quelle realizzazioni che offrono un contenuto grafico notevole, il dubbio che mi viene, e che sento serpeggiare in molte persone che vedono queste realizzazioni, è il solito: ma queste opere sono da considerare arte o no? Ovviamente sto parlando delle realizzazione fatti da disegni ben curati e realizzati con un'idea precisa in mente, non delle scritte malfatte che deturpano (è proprio il caso di dire così) i muri.
Il dubbio si rafforza perché queste opere,  anche quelle realizzate nel corso di manifestazioni artistiche, non sono assolutamente curate e preservate, anzi spesso sono maltrattate da chi queste manifestazioni le ha commissionate (ma in una nazione che non sa curare nemmeno i suoi più preziosi reperti archeologici, vedi gli scavi di Pompei, questo c'è da aspettarselo). Il massimo si è raggiunto qui da me quando, dopo qualche anno che questi disegni erano stati fatti, questi disegni sono stati cancellati imbiancando le pareti e le stesse sono state destinate ad ospitare nuovi disegni di una manifestazione di spray art.
Anche i personaggi dei murales sembrano perplessi su questa cosa...
Ma allora, come dobbiamo considerarle? Se sono arte, perché sono state cancellate le opere precedenti e rifatte? E se non lo sono, perché si continuano a rifarle, spendendo soldi della comunità per realizzarle?
Io non riesco a risolvere questo dilemma. se qualcuno lo sa, od ha qualche opinione in proposito, per favore me lo scriva, gliene sarò grato.