...fermarsi ogni tanto sulle rive di questo mare che è la vita a narrare quello che vedo tra le onde...

10 dicembre 2011

Programmi... mancanti

Con il passaggio della TV al digitale anche nella mia zona (di cui avevo parlato poco tempo fa) ho notato una cosa forse ovvia: i canali disponibili sono aumentati a dismisura, ma l'informazione relativa ai programmi manca. Mi spiego meglio: su tutti i giornali si trova la classica pagina dei programmi televisivi, più o meno completa. Se ci fate caso, ci si trovano i programmi dei classici canali nazionali vecchio stile, Rai + Mediaset + La7 ed eventualmente qualcun altro. A questi spesso sono affiancati alcuni programmi del satellite o di canali digitali a pagamento, ma non quelli della sfilza (solo da me siamo ben oltre il centinaio) che sono stati resi visibili nel passaggio al sistema digitale.
Il punto è proprio questo: perché continuano a darci i programmi di pochi canali e non ci informano dei programmi di tutti quegli altri che sono disponibili? Spesso è proprio in questi canali che ci sono i programmi più interessanti. Molti sono canali tematici, e per gli appassionati sono più godibili degli altri generalisti. So bene che dare la programmazione completa di tutti i canali sarebbe impossibile per un quotidiano (a meno che non dedichi diverse pagine ai programmi TV, cosa che sicuramente nessun giornale vuole fare), ma almeno i canali principali a livello nazionale ci starebbero benissimo, anche in sunto. Lo spazio c'è, dato che molti quotidiani pubblicano la programmazione di canali satellitari o digitali terrestri a pagamento, cosa abbastanza inutile: infatti chi è abbonato al satellite ha già una rivista apposita che arriva a casa con i programmi di tutti i canali satellitari, e chi ha la pay-tv sa già con altri mezzi quali sono i programmi trasmessi.
E quindi, perché non lo fanno? Pigrizia mentale nel considerare le cose come sono sempre state oppure è più conveniente per qualcuno non considerare questi canali? Ditemi cosa ne pensate.