...fermarsi ogni tanto sulle rive di questo mare che è la vita a narrare quello che vedo tra le onde...

20 gennaio 2016

Podcast che passione: Il dado incantato

Chi mi legge già da un po’ di tempo sa che tra le mie molte passioni ci sono i giochi ed i podcast. Quindi poter trovare la maniera di unirli è per me cosa buona e giusta. E cosa c’è di meglio per unirli se non un podcast sui giochi? Ed infatti oggi vi voglio parlare di un nuovo podcast, appena nato, che tratta di giochi da tavolo (o boardgame, per dirla all’inglese); già il nome ne rivela la natura, infatti è intitolato “Il dado incantato”!
Tenuto da uno speaker noto nel mondo dei podcasting, il mio quasi omonimo Paolo Bianchi, già conduttore da altri podcast come Scientificast (di cui ho già parlato qui) sulla scienza e Fantascientificast su argomenti fantascientifici, questa nuova trasmissione ha l’obbiettivo di parlare di giochi da tavolo a tutto tondo, sia recensendo giochi che occupandosi del mondo che a questi giochi gira attorno.
Sino ad adesso sono online solo un paio di puntate. Sebbene la prima puntata sia stata sostanzialmente di presentazione del progetto, è sicuramente stata interessante per molti aspetti. Infatti l’organizzazione del programma sembra molto promettente, e si nota da parte del conduttore una ottima professionalità, dovuta sicuramente all’esperienza come podcaster. Molto chiara e piacevole la descrizione del gioco di questa puntata, sicuramente non facile: si tratta infatti di un card game (gioco di carte) "ION – A compound building game" sulla chimica (per di più in inglese), argomento certo non familiare ai più, reso però molto chiaro nella spiegazione delle regole e delle dinamiche del gioco. La seconda puntata è stata invece completamente dedicata all’analisi di un gioco strategico-esplorativo di ambientazione spaziale "Twilight Imperium – Third Edition", con espresso il riassunto delle regole registrato direttamente durante una partita (con un audio dal vivo purtroppo un po’ scarso). Interessate come iniziativa, sicuramente da ripetere, anche se con un minimo di cura tecnica in più…
Lo svolgimento della trasmissione risulta abbastanza simpatico e veloce, le puntate durano una ventina di minuti l’una o poco più, adatte per un ascolto anche veloce. Molto utili risultano le note inserite nel blog dell’autore dedicato a questi argomenti, nella pagina relativa alla puntata. Unica nota negativa, per ora, la scarsa varietà degli argomenti trattati (un gioco solo nella puntata), dovuta sicuramente alla volontà di non voler allungare troppo la puntata.
In conclusione, un podcast adatto a tutti coloro che sono interessati ai giochi da tavolo, ma anche a chi è curioso di provare ad entrare in questo mondo. Ascoltatelo e fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti.

Altri podcast che ascolto: ne parlo qui!