...fermarsi ogni tanto sulle rive di questo mare che è la vita a narrare quello che vedo tra le onde...

1 gennaio 2016

Sei anni di blog

Con gli anni, anche le rive cambiano un po'...
Inizia questo nuovo anno e con il capodanno celebro anche il sesto anniversario di questo blog.
Anche se, come gli scorsi anni, in quest'anno appena trascorso non sono riuscito a fare tutti i post che volevo, volevo ringraziare le decine di migliaia di visitatori che sono approdati su queste pagine in questi sei anni, sia quelli che mi seguono con regolarità che quelli che lo hanno fatto casualmente, magari facendo una ricerca su un argomento che rispetto a quelli trattati su queste pagine non centra per niente. 
Per i lettori più affezionati voglio segnalare quali sono gli articoli e le rubriche più lette in questi anni:
  1. al primo posto ci sono le "Giapponeserie", quegli articoli scherzosi che scrivo sulle curiosità strambe dal Giappone. In particolare il post più letto in assoluto del blog è quello relativo al "raddrizza-naso";
  2. subito dopo troviamo i piccoli reportage che faccio quando vado alle fiere del fumetto, in particolare a Lucca Comics and Games. Sembra che le mie descrizioni e le foto che faccio piacciano;
  3. di seguito ci sono le mie piccole recensioni sui fumetti: specialmente le ultime sembrano essere state molto apprezzate dai lettori
  4. poi troviamo come numero di visualizzazioni gli articoli più di riflessione su temi personali, sociali e religiosi. I più letti in assoluto sono quelli su "L'ascolto nella coppia" e "Religione e superstizione";
  5. a seguire si collocano le mie impressioni sui podcast che ascolto, forse perché l'interesse per questa forma di diffusione di contenuti è cresciuta in questi ultimi anni.
Sono comunque apprezzate le mini-rubriche che tengo sulle strisce internet, ed anche gli articoli su quanti volantini pubblicitari ci ritroviamo nella cassetta della posta. Comunque ringrazio tutti i lettori, perché in generale sembrano leggere (ed apprezzare) i vari post che scrivo.
Per finire, non resta che augurare a tutti:

BUON ANNO!

Che il 2016 sia per tutti voi il miglior anno che ci possa essere!